Tornare al cinema, con i festival

di

Quasi una settimana di film a basso prezzo – 3,50 euro a biglietto dal 18 al 22 settembre  – ha avuto il positivo effetto di portare molti spettatori al cinema, anche se il numero delle sale romane è sempre in calo, tra crisi strutturale del settore e pandemia. Da oggi al 2 ottobre, anche il biglietto è tornato al costo normale, c’è un’altra buona ragione per tornare in sala: la maratona dei “Grandi Festival”, che porta a Roma i film del Festival di Cannes, di Venezia e Locarno, con l’opportunità di vedere pellicole che magari non avranno circolazione nei prossimi mesi.

Si tratta di quasi sessanta titoli, tra lungometraggi e corti in concorso, fuori concorso ed eventi speciali dei tre festival, proiettati in 12 sale romane (e 4 del Lazio) in versione originale con sottotitoli in italiano, spesso alla presenza di registi e attori, come Giulia Amato, Valentina Bertani, Mario Canale, Corrado Ceron, Daniele Ciprì, Greta De Lazzari, Antonello Matarrazzo, Salvatore Mereu, Emanuela Piovano, Vincenzo Pirrotta, Jacopo Quadri, Roberta Torre e Paolo Virzì, Rossano Vittori. 

Tra i film, Semret di Caterina Mona e Medusa Deluxe di Thomas Hardiman, eventi speciali al Locarno Film Festival. Nella rosa dei film vincitori dei festival ci sono Holy Spider di Ali Abbasi, Palma d’oro miglior attrice al Festival di Cannes, Gigi La Legge di Alessandro Comodin, Premio Speciale della Giuria a Locarno e Regra 34 di Julia Murat, Pardo d’oro, Miglior film sempre a Locarno.

Da Venezia All The Beauty And The Bloodshed di Laura Poitras, Leone d’Oro come miglior film, Saint Omer di Alice Diop, Leone D’argento – Gran Premio Della Giuria – Leone Del Futuro Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, Tar di Todd Field, Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile e No Bears (Khers Nist) di Jafar Panahi, Premio Speciale della Giuria. 

Nell’ambito della sezione “Orizzonti” del Festival di Venezia sarà proiettato il Premio Speciale della Giuria Bread And Salt (Cheb I Sól) di Damian Kocur, mentre dalla Settimana della Critica arrivano, tra gli altri, Anhell69 di Teho Montoya, Menzione speciale, premio Serandrei contributo tecnico e Circolo Cinema Verona, Eismayer di David Wagner Gran Premio Iwonderfull, Skin Deep di Alex Schaad, Premio Queer Lion, Blood di Pedro Costa, proiezione speciale. 

Dalle Giornate degli Autori in proiezione, tra molti, ci saranno Dirty Difficult Dangerous di Wissam Charaf, Premio Label Europa Cinemas, Blue Jean di Georgia Oakley, Premio del Pubblico e Menzione speciale “Premio Autrici under 40 – Valentina Pedicini”, Lobo E Cão di Cláudia Varejão, Gda Director’s Award 2022, The Maiden di Graham Foy, Riconoscimento Bnl x Cinema del Futuro, Běžná Selhání – Ordinary Failures di Cristina Groșan, Vincitore del “Premio Autrici under 40 – Valentina Pedicini”, Era Roma di Mario Canale, sezione proiezione speciale, Casa Susanna di Sébastien Lifshitz, Vincitore Queer Lion alla carriera.

L’ingresso al cinema costerà 7 euro ( ridotto 6 euro, convenzioni attive sul sito ufficiale di Anec Lazio) Con la Fidelity Card, ogni 5 biglietti acquistati si avrà 1 ingresso in omaggio. Prezzo unico 5 euro per i cinema fuori Roma.

Di seguito, tutti gli appuntamenti.

23-09-2022 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*